L’Atletico Madrid davanti a oltre 4000 spettatori supera il Barcellona in gara secca

La semifinale di Copa de la Reina ha aggiunto l’ennesimo capitolo alla saga tra Ateltico Madrid e Barcellona. Le due squadre si sono affrontate in gara unica per conquistare il pass alla finalissima della coppa Nazionale, vinta lo scorso anno proprio dalle catalane ai supplementari contro l’Atletico. Le madrilene sono campionesse in carica della Liga Iberdrola e conducono la classifica con sei punti di vantaggio sul Barcellona dopo ventun gare.

Le blaugrana arrivavano al match dopo la sconfitta casalinga contro lo Sporting Huelva, mentre Linari e compagne non perdono una gara dal 18 Novembre, quando furono sconfitte proprio dalle dirette avversarie. I due allenatori hanno approcciato la gara con cautela. L’Atletico si è presentato in campo con 3 difensori centrali puri (Linari, Tounkara e Laila), mentre il Barcellona ha optato per Mariona come falso nueve.

I quasi 4000 spettatori della Ciudad Deportiva Wanda (Madrid) hanno assistito ad una partita intensa, ma inizialmente prima di vere occasioni. Per sbloccare l’attesa semifinale è stata necessaria una punizione calciata dopo 43 minuti di gioco da Angela Sosa, deviata prima da Laila e poi da Tounkara, e finita in rete grazie al tocco decisivo di Ludmilla. Nella ripresa l’Atletico è andato più volte vicino al raddoppio in contropiede, sfruttando le difficoltà ambientali e mentali del Barcellona. Al 62′ la calciatrice brasiliana, futura avversaria dell’Italia al Mondiale, ha siglato il definitivo 2-0 con un colpo da biliardo da dentro l’area. Nonostante tutte le giocatrici offensive in campo, il Barcellona non è riuscito a rendersi davvero pericoloso, chiudendo la partita senza reti.

L’Atletico Madrid ha conquistato meritatamente la quarta Finale di Copa de la Reina consecutiva. Affronterà l’11 di Maggio il Real Sociedad, alla sua prima apparizione nella gara decisiva del torneo, allo stadio “Los Carmenes” di Granada. Le basche hanno superato in semifinale il Siviglia con il risultato di 3-1, grazie alle reti di Palacios, Marta e Etxezarreta.