Le Blues battono la capolista Arsenal Women e il Manchester City ne approfitta per il momentaneo sorpasso in classifica

La scorsa settimana l’avevamo detto: “Attenzione alle Blues!”

Dopo sei vittorie consecutive, il Chelsea espugna anche il campo dell’Arsenal.

Il super derby londinese era più sentito che mai: all’andata il Chelsea viveva un momento di difficoltà e avevo perso 5-0. Da allora, però, la situazione è cambiata. L’Arsenal ha incontrato la sua prima sconfitta nello scontro diretto con il Man City, le Blues invece hanno scalato la classifica arrivando a due passi dalle rivali cittadine.

Due gol di Erin Cuthbert decidono la partita, la rete di Miedema all’80’ non cambia le sorti del match. Il Chelsea conquista una vittoria che scuote tutta la WSL. Lo possiamo dire: adesso è tutto un altro campionato.

In effetti, con il successo per 3-1 in casa del West Ham, il City passa al comando della classifica. Adesso in cima alla WSL c’è un’avvincente lotta a tre: City 31 punti, Arsenal 30, Chelsea 28 (le Gunners hanno però una partita in meno).

Il Birmingham rimane quarto a 25 punti, in seguito alla sconfitta (1-0) per mano del Bristol, che raggiunge il Reading a 18 punti.

Dopo tante sconfitte, il Liverpool ritrova la vittoria allo scadere (2-1 al 93′) in casa dello Yeovil, fanalino di coda del campionato: le Reds devono ringraziare la loro bomber, Sweetman-Kirk, per la sua salvifica doppietta.

Lo scontro diretto per la salvezza tra Brighton e Everton termina a reti inviolate. È un pareggio che lascia più dubbi che speranze, perché entrambe le squadre rimangono vicine allo Yeovil, fermo all’ultimo posto, quello della retrocessione: l’Everton è a +3, il Brighton a +5, ma ha giocato una partita in più. Nel giro di qualche domenica, il destino di questi club potrebbe ribaltarsi…

Il prossimo turno è previsto per domenica 27 gennaio. Ci saranno sfide come Reading – Arsenal e Chelsea – Birmingham, mentre il City gioca in casa col Brighton. Il posticipo di lunedì 28 gennaio è l’interessante scontro diretto tra Liverpool e West Ham.

Jacopo Mancini