Nell’amichevole di lusso Francia – USA sono le europee a festeggiare.
Si interrompe a 28 partite, l’imbattibilità delle nazionale americana di calcio femminile.

Ieri è andata in scena, allo Stade Oceane di Le Havre, la gara amichevole tra Francia e Stati Uniti. Le transalpine hanno battuto le campionesse del mondo in carica con un netto 3-1 davanti a 22870 spettatori.

Si interrompe così la lunga imbattibilità delle americane. Dopo 28 match consecutivi senza sconfitte, Alex Morgan e compagne cadono sotto i colpi della Francia, che lancia un messaggio forte in vista dei Mondiali, al via il prossimo 7 giugno.

La Francia è scesa in campo con un sistema di gioco 4-2-3-1 con, a sorpresa, Kadidiatou Diani terminale offensivo più alto. Una scelta, quella della CT Corinne Diacre, davvero decisiva per le sorti dell’incontro.

Molte le assenze in casa USNWT, mancavano infatti Julie Ertz Tobin Heath, Kelley O’Hara e Megan Rapinoe.
In campo Emily Fox come esterno basso di sinistra, scelta anche questa determinante ai fini del risultato.

Partono subito forte le transalpine che al 9 minuto di gioco passano in vantaggio con Kadidiatou Diani grazie ad un assist di Delphine Cascarino dalla destra, che sfrutta un clamoroso errore di Fox.

Francia – USA 1-0 Diani

Il raddoppio francese arriva ad inizio secondo tempo, al 56° Torrent recupera una palla con caparbietà e lancia tra due americane Diani che supera, con un bellissimo pallonetto dalla destra, il portiere americano Alyssa Naeher

Francia – USA 2-0 Diani

Sugli spalti è un tripudio di banidere tricolori. La Francia è nettamente superiore in campo e al 69° arriva il 3-0 ad opera della giovanissima giocatrice del PSG Marie-Antoinette Katoto, subentrata al posto di Cascarino.

Francia – USA 3-0 Katoto

Il gol della bandiera di Mallory Pugh, con un sinistro in diagonale, arriva solo nei minuti di recupero ma ormai è troppo tardi per le americane.

Francia – USA 3-1 Pugh

Vince meritatamente la Francia e nelle parole dell’allenatrice
Corinne Diacre c’è tanta soddisfazione: “Stasera era importante vincere perchè volevamo che questa settimana di lavoro venisse completata con un successo e così è stato. Sono felice, non siamo state perfette per 90 minuti ma su questo ci lavoreremo”. Queste le parole della CT alla fine dell’incontro che poi ha aggiunto: “È stata una buona prova anche per l’atmosfera in campo, sono rimasta sorpresa nel vedere lo stadio pieno. È stata un’immagine forte”.

Gli USA possono consolarsi con la scaramanzia. Anche nel 2015, anno dei mondiali in Canada, hanno perso nella prima partita, vincendo poi il titolo in estate. Fu così anche nel 1999, quando vinsero la Coppa del Mondo in casa.

Il riscatto per le americane può arrivare subito con l’impegno di martedì 22 contro la Spagna. Un altro match internazionale da seguire con molta attenzione.

Alex Morgan USA

Tabellino della gara

FRANCIA – USA 3-1 –  1-0 Kadidiatou DIANI 9′, 2-0 Kadidiatou DIANI 56′, 3-0 Marie-Antoinette KATOTO 78′, 3-1 Mallory PUGH 90+1′

FRANCIA : 16-Sarah Bouhaddi ; 4-Marion Torrent, 12-Aïssatou Tounkara, 3-Wendie Renard, 7-Amel Majri ; 6-Amandine Henry (cap.), 15-Elise Bussaglia; 8-Delphine Cascarino (11-Marie-Antoinette Katoto 69′), 17-Gaëtane Thiney, 9-Eugénie Le Sommer ; 20-Kadidiatou Diani (18-Viviane Asseyi 83′). Coach: Corinne Diacre
In panchina:1-Solène Durand, 21-Pauline Peyraud-Magnin, 2-Eve Périsset, 5-Julie Debever, 10-Kenza Dali, 13-Valérie Gauvin, 14-Charlotte Bilbault, 19-Charlotte Lorgeré, 22-Sakina Karchaoui, 23-Grace Geyoro

STATI UNITI : 1-Alyssa Naeher ; 2-Emily Sonnett (10-Carli Lloyd 71′), 7-Abby Dahlkemper, 4-Becky Sauerbrunn, 26-Emily Fox (12-Tierna Davidson 53′) ; 19-Crystal Dunn, 6-Morgan Brian, 9-Lindsey Horan (3-Samantha Mewis 84′) ; 11-Mallory Pugh, 13-Alex Morgan (cap.) (20-Jessica McDonald 84′), 23-Christen Press. Coach.: Jill Ellis
In panchina: 16-Rose Lavelle, 21-Adrianna Franch, 22-Danielle Colaprico, 25-McCall Zerboni, 27-Andi Sullivan

Giuseppe Berardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *