Il portiere della Roma Valentina Casaroli protagonista del lancio del brand RIBELLE creato da Daniela Piras

Ci siamo occupati spesso di marketing e calcio femminile, parlando degli accordi di sponsorizzazione siglati delle calciatrici, in particolare con marchi del settore sportswear.
Questa volta ci occupiamo di un brand emergente: un progetto creativo, ideato da Daniela Piras, stilista freelance.
Daniela, 39 anni romana, in passato ha ricoperto il ruolo di assistente designer presso Valentino Fashion Group, ha scelto come testimonial per il lancio del brand RIBELLE Valentina Casaroli, portiere della AS Roma.

Daniela Piras

“RIBELLE nasce in un momento in cui la figura della donna ancora oggi viene etichettata e stereotipata”. – Queste le parole di Daniela Piras parlando della sua creazione – “RIBELLE significa quindi scegliere chi essere ogni giorno, senza alcun condizionamento politico e sociale, ma anche denunciare violenze e abusi. Combattere i pregiudizi presenti nel mondo del lavoro, dello sport, di cui siamo vittime ogni giorno. Cambiare vita se la nostra non ci rende felici. RIBELLE significa essere libere di scegliere sempre!”
Per rappresentare RIBELLE, Daniela ha scelto varie donne e tra queste Valentina Casaroli portiere della neonata squadra femminile della AS Roma.


“Valentina rappresenta la filosofia del progetto RIBELLE. Come tante altre donne, ha avuto il coraggio di amare uno sport, che la società tende a definire maschile. Per fortuna oggi sono tante le bambine e le ragazze che inseguono il sogno di diventare calciatrici”. Ha concluso Piras.

Ultimamente sempre più calciatrici fanno parte delle strategie di marketing di aziende che operano nel settore della moda. Del resto la scelta del testimonial è fondamentale nella strategia e nell’identità di una marca.
Valentina Casaroli con il suo carattere forte si identifica alla perfezione con i valori del brand RIBELLE. Quando questo accade, la collaborazione non può che essere di successo.

Giuseppe Berardi

Foto: Moris Puccio