La FIFA punta in grande sul calcio femminile e mira ad avere 60 milioni di calciatrici entro il 2026

Il massimo organo calcistico mondiale ha presentato un piano di sviluppo per la crescita del calcio femminile.

La nuova strategia globale prevede di arrivare ad avere 60 milioni di donne che giocano a calcio entro il 2026.

Inoltre la FIFA ha in mente di creare una competizione internazionale per club femminili, simile all’attuale Coppa del mondo per club FIFA. Un torneo calcistico per squadre femminili che assegna il titolo di campione del mondo.

Il board della FIFA lavorerà a stretto contatto con le 211 federazioni affiliate in tutto il mondo per ottenere tali obiettivi.

La FIFA ha stabilito anche che tutte le federazioni abbiano nel loro comitato esecutivo almeno una donna. Inoltre all’interno del Comitato FIFA, sempre per il 2022, si punta ad avere un terzo dei membri che siano donne.

Nel programma della FIFA, che può essere scaricato cliccando qui, si legge: “La cosa più importante è rendere il calcio più accessibile alle ragazze e alle donne e incoraggiare l’emancipazione femminile, un argomento di grande importanza, ora più che mai”.

A settembre è stato pubblicato, un rapporto della Fifa, sui trasferimenti delle calciatrici, evidenziando che erano stati spesi 375.000 sterline nel 2018, contro i 5.4 miliardi di sterline nel gioco maschile.

Per ulteriori informazioni clicca qui

Giuseppe Berardi