La Juventus travolge la Roma con quattro reti a zero nel posticipo della quarta giornata. Nella Capitale segnano Glionna nel primo tempo e Aluko, tre gol, nella ripresa.

Il posticipo della quarta giornata di Serie A vede affrontarsi Roma e Juventus, un classico del calcio italiano per la prima volta presente nel femminile. Le due squadre sono arrivate alla gara odierna da un periodo non proprio positivo. La Roma è a quota zero punti dopo le sfide con Sassuolo e Verona, mentre la Juventus ha sofferto l’esclusione della Champions e la sconfitta in Supercoppa italiana.

Dal punto di vista tattico le novità principali sono state messe in atto dal lato bianconero. L’unico cambio, forzato, per Betty Bavagnoli è stata Luisa Pugnali per Martina Piemonte, espulsa a Verona. Confermato il 4-3-3, con Ciccotti in difesa al posto di una claudicante Di Criscio. Sorprendono le scelte di Guarino, che opta per un 4-2-3-1. Tutte le giocatrici offensive, in campo: Bonansea e Glionna larghe, con Girelli alle spalle di Aluko.

Parte forte la Juventus, che al 5′ si conquista un rigore (dubbio) per fallo di mano di Ciccotti in area. Sul dischetto Girelli, che però si fa ipnotizzare dalla sua compagna di Nazionale Rosalia Pipitone. Il portiere palermitano si rende pericolosa anche su Boattin, che calcia di mancino dal limite. Alla terza occasione la Juventus sblocca la partita: tiro dalla destra di Glionna, che viene deviato leggermente da Lipman tanto da ingannare Pipitone. La Roma fatica a reagire, solo Bartoli dal limite prova ad impensierire Giuliani.

Nella ripresa il copione è sempre a tinte bianconere, tuttavia la squadra di Guarino non riesce a raddoppiare nonostante le buone opportunità create. Al 66′ avviene il turning point della gara: Bonfantini mostra il suo talento in progressione e calcia di sinistro dal limite, colpendo la traversa. Nell’azione successiva Caruso riceve in area, si gira, calcia e trova il polpaccio di Aluko che devia in porta. Il doppio vantaggio spinge la Juventus ad attaccare con maggior decisione, forte anche del cambio di passo di Bonansea, che si prende la copertina con le sue accelerazioni. Al 73′ arriva la seconda rete di Aluko, proprio su assist della numero undici bianconera. Dopo una girandola di cambi per le due squadra, all’86’ l’attaccante inglese cala il poker, indirizzando verso la porta un ottimo colpo di tacco di Bonansea.

Vittoria che da fiducia al gruppo juventino, che il prossimo weekend affronterà in casa il Mozzanica. La Roma rimane a punteggio nullo dopo 3 gare, in settimana potrà conquistare i primi punti stagionali contro il Tavagnacco.

Foto Credit: Twitter AS Roman Women