La nuova franchigia manterrà il nome Barcellona e giocherà a Los Angeles

Il Barcellona è pronto a sbarcare negli States. Il club catalano sta lavorando per poter iscrivere una squadra femminile nella National Women’s Soccer League.

Il progetto non è recente, il presidente Bartomeu ne parlava già nel 2016 e la società sperava già di poter giocare nel massimo campionato professionistico americano femminile nel 2018.  L’obiettivo è ora spostato al 2019.

La dirigenza spagnola ha fatto sapere che i colloqui con la NWSL sono ad uno stato avanzato e la nuova franchigia, che manterrebbe il nome Barcellona, dovrebbe giocare le sue gare casalinghe a Los Angeles.

Intervenendo ad una conferenza in Qatar, Javier Sobrino, responsabile delle strategie del club catalano, ha dichiarato: “Stiamo progettando di aprire una franchigia negli Stati Uniti con il nome Barcellona e partecipare al campionato americano con una squadra femminile”.

Qualora andasse in porto il progetto, il Barcellona diventerebbe la prima squadra europea ad avere una selezione nella lega femminile professionistica americana, favorendo ulteriormente la crescita e la competitività del “soccer”.

L’obiettivo del club catalano è di consolidare il brand a livello globale e simultaneamente rafforzare il suo impegno nel calcio femminile.

Giuseppe Berardi