Da regina dei fiordi a regina del goal. Con due reti e due assist Ada Hegerberg conquista la vetta della classifica cannonieri e conduce le sue compagne a una facile vittoria. Sulla sponda parigina, un colpo di testa di Katoto evita il secondo pareggio stagionale e mantiene viva la lotta scudetto.

L’ottava giornata di Division 1 in Francia scorre via senza particolari sorprese, con tre pareggi e tre vittorie.

Il Lione è protagonista dell’unica vittoria esterna, travolgendo per 5-0 il malcapitato Metz, sempre più fanalino di coda. Metz, che aveva provato il cambio di allenatore in settimana, nel tentativo di scuotersi dal torpore di questa stagione. Troppo forte il Lione, che resta avversario fuori dalla loro portata.

In vista dell’incontro di Champions di mercoledì, le campionesse di Francia lasciano a riposo mezza squadra titolare: Christiansen, Le Sommer, Bronze, Henry, Buchanan, Majri. Poco importa, perché ci pensa Ada Hegerberg a mettere subito in ghiaccio la gara, andando a segno al 7’ e fornendo l’assist, due minuti dopo, per il raddoppio di Laurent. Un uno-due micidiale che apre le porte al dominio del Lione, anche se la prima frazione di gara si chiuderà soltanto sul 2-0. In apertura di secondo tempo, Hegerberg firma la sua personale doppietta, conquistando la vetta della classifica marcatrici con 9 reti. La Norvegese cattura applausi a scena aperta, quando al 62’ offre l’assist a Cascarino per il 4-0, con un pregevole colpo di tacco. C’è ancora tempo per il quinto goal firmato da Majri, entrata nella ripresa al posto di Van de Senden.

Nel posticipo domenicale il Paris Saint-Germain fatica non poco ad aver ragione di un agguerritissimo Guingamp. Le Bretoni oppongono una strenua difesa e riescono ad imbrigliare ottimamente il gioco delle Parigine fino al 73’, quando Katoto incrocia di testa un cross dalla destra, mettendo la palla nell’angolino basso. Nona rete in campionato per Katoto, che raggiunge così la Hegeberg. Seppur con qualche affanno di troppo il PSG rimane ancora in scia al Lione, sempre staccato di due punti.

Il Paris FC fa suo lo spareggio per il terzo posto contro il Bordeaux, con un roboante 5-0. Doppietta per Sällström e Bourdieu. Una vera perla il quarto goal ad opera di Thiney, che dal vertice sinistro dell’area di rigore, fa partire un destro a giro che va a togliere le ragnatele di Halloween da sotto l’incrocio dei pali. Il Bordeaux avrà subito l’occasione di riagganciare il terzo posto, se batterà il Metz nel recupero della prima giornata il prossimo 30 ottobre.

Pareggi per 1-1 tra Fleury 91 e Soyaux, tra Dijon e Rodez e, tra Lille e Montpellier, con Blackstenius che firma la sua sesta rete, raggiungendo Sällström al quarto posto della classifica delle migliori goleador. Per tutte la situazione in classifica rimane invariata.

In coda sembra quasi disperata la situazione del Rodez, che vede sempre la zona salvezza lontana 5 punti e del Metz, che solo con una vittoria nel recupero potrebbe intravedere la luce di un’insperata salvezza. In testa il Lione prosegue la propria cavalcata trionfale a punteggio pieno con 32 reti segnate in 8 partite e appena 1 subita. Il PSG tiene il passo e consolida la seconda posizione a 22 punti. È bagarre per il terzo posto con 5 squadre racchiuse in 3 punti: il Paris FC è terzo con 14 punti; seguono Bordeaux (una partita da recuperare), Guingamp, Dijon e Fleury 91 a quota 11.

Credits photo: www.ol.fr