Seconda giornata in Serie: in campo 6 delle 12 squadre. Per il FantaWomen alle 13 si chiude definitivamente il mercato

Vanno in scena oggi due delle tre partite in programma in questo weekend nella Serie A femminile. Alle 15 scendono in campo Florentia – Juventus e Mozzanica – Sassuolo. Domani in programma invece il posticipo Milan – Fiorentina, big match trasmesso in diretta su Sky Sport Serie A canale 202.

Le restanti gare, ChievoVerona Valpo – Pink Bari, Orobica – Hellas Verona e Roma Tavagnacco verranno recuperate il 24 ottobre alle ore 20.

Per il FantaWomen, il fantacalcio della Serie A Femminile, occorre presentare le formazioni entro le ore 13 del 29 settembre 2018. Formazioni con tutte le giocatrici, anche quelle che militano nelle squadre che non scenderanno in campo tra oggi e domani.

La Juventus, reduce dalla sconfitta in Champions col Brondby, fa visita alla neopromossa Florentia. Rita Guarino può contare sull’impiego di Ashley Nick a centrocampo  al fianco di Aurora Galli.  In difesa probabile inserimento di Petronilla Ekroth. Assente Vanessa Panzeri impegnata con la nazionale Under 19. Abbondanza in attacco dove potrebbero esserci delle sorprese.

In casa Florentia il mister Carobbi potrebbe ridisegnare un nuovo modulo per la sua squadra. L’intenzione è quella di pressare la Juventus in maniera alta. Da capire se verrà riproposto lo stesso modulo visto a Verona (4-3-3) o tornare alle indicazioni date nelle amichevoli contro Milan e Roma. Assente in difesa Maria Luisa Filangeri convocata in nazionale Under 19. Probabile l’impiego dal primo minuto di Deborah Salvatori Rinaldi.

La partita clou di questa seconda giornata sarà sicuramente Milan – Fiorentina. Nella squadra rossonera non dovrebbero esserci cambi sostanziali rispetto alle formazioni precedenti. Ancora assente Valentina Bergamaschi, che potrebbe rientrare dopo la sosta delle nazionali. In casa viola Cincotta sembra aver trovato la quadra e si gode l’ottimo momento delle sue giocatrici. La gara del Vismara ci dirà molto sul futuro delle due squadre dando già qualche indicazione su chi può veramente contrastare la Juventus.

Giuseppe Berardi