Le Azzurre perdono contro il Belgio. Doppietta per Vanmechelen e gol di Cristiana Girelli su rigore.

L’Italia di Milena Bertolini non riesce nell’impresa di fare un girone di qualificazione perfetto. Le Azzurre, già qualificate ai Mondiali, si arrendono al Belgio nell’ultima gara del girone. 2-1 il punteggio finale con le reti segnate tutte nel primo tempo.
Non è stata la solita Italia. A mancare è stato soprattutto il carattere fiero e battagliero delle ragazze, che avevamo ammirato durante tutto il percorso che aveva portato a Francia 2019. Contro il Belgio si è vista un’Italia spenta, distratta, abulica. Sicuramente le tante assenze, una forma fisica ancora approssimativa e la mancanza di motivazioni reali hanno contribuito in maniera notevole alla debole prestazione odierna.

Di contro una squadra, il Belgio, che aveva un disperato bisogno dei tre punti per sperare di qualificarsi ai play-off per accedere ai Mondiali. Partono subito forte le Furie Rosse e al 6’ sfondano sulla destra cross rasoterra che attraversa tutta l’area e trova appostata sul secondo palo Vanmechelen, che deve solo spingere la palla in rete. Incontro equilibrato dalle poche emozioni, fino a quando Alborghetti viene stesa in area. L’arbitro ci pensa un po’, e dopo la segnalazione del guardalinee assegna il rigore. Dal dischetto Girelli spiazza il portiere: 1-1. Il  umero 10 azzurro dedica il gol all’amica e compagna di squadra Martina Rosucci.

Il pareggio però è solo un’illusione momentanea, il Belgio si riversa in attacco e trova il nuovo vantaggio con un’azione fotocopia a quella del primo goal. Ancora un buco sulla sinistra difensiva dell’Italia, cross rasoterra e Giuliani neutralizza con un autentico miracolo la prima conclusione di Vanmechelen, ma la palla rimane lì e nulla può il numero 1 azzurro contro il secondo tentativo da pochi passi della belga.
Il secondo tempo scorre via senza particolari sussulti fino al 90’, quando l’Italia sfiora il pareggio con un colpo di testa di Girelli su punizione di Giugliano, che impegna severamente il portiere belga.

Finisce così. 2-1 per il Belgio che può così avere una seconda chance di qualificazione. Per l’Italia arriva il primo stop: sconfitta indolore a patto che le Azzurre ritrovino immediatamente il loro spirito combattivo,

Paolo Di Padua

One comment

Italia sconfitta 2-1 dal Belgio. Si tratta del primo e unico ko delle azzurre sulla strada per Francia 2019

  1. Tout à fait d’accord avec les commentaires de la coatch : manque de détermination !
    Allia, Elisa et Martina ont manqué, y compris au plan mental (hargne, rebellion et envie de gagner …).
    Les Azzurre manquaient évidemment de compétition … en retard, dominées dans tous les duels, dominées physiquement et techniquement … incapables de faire 3 passes de suite …
    Par ailleurs, et c’est évident, il manque une vraie sentinelle devant la défense (pourquoi ne pas confier ce rôle à Laura FUSETTI ? ). Conséquence : Tessa Wulaert a fait ce qu’elle a voulu pendant toute la rencontre …
    Au mondial attention … ça ne pardonnera pas !
    NB : Je crains que le manque de compétition pénalise aussi la Juve et la Viola pour l’UEFA qui arrive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *