Parte il campionato di Serie A femminile con l’anticipo Fiorentina – AtalantaMozzanica. Ecco alcuni consigli per compilare la formazione al FantaWomen, il fantacalcio del calcio femminile

Tanti esordi per la prima giornata della serie A targata 2018-19. Esordio sotto l’egida della Figc dopo i tanti anni passati in Lega Dilettanti. Esordio per due nuove squadre: il Milan e la Roma. Infine esordio da brividi in tv sui canali satellitari di Sky, grazie all’accordo annunciato pochi giorni fa, del posticipo domenicale delle 12.30.

Esordio anche per la novità di L Football, il nostro FantaWomen, il primo fantacalcio dedicato al calcio femminile. Tanti i movimenti di mercato, tante le novità con rose nuove e alcune completamente rivoluzionate. Cerchiamo di mettere un po’ d’ordine.

Partiamo dall’anticipo di oggi pomeriggio tra Fiorentina e Atalanta Mozzanica. Per scongiurare i problemi, causati dal doppio impegno Champions-Campionato lo scorso anno, la società viola ha operato molto sul mercato puntellando la rosa con validi sostitute. L’anticipo al venerdì dovrebbe scongiurare ipotesi turn-over in vista della Champions. Unici dubbi tra Tortelli e Jacques per completare la coppia difensiva con Agard e a centrocampo dove la Kostova ha dimostrato di non avere i 90 minuti nelle gambe: Adami e Catena sono pronte. In grande spolvero la Bomber, Ilaria Mauro che nei pressi dell’area di rigore si trasforma in una creatura leggendaria capace di trasformare ogni pallone in goal. L’Atalanta ha cambiato tanto, a cominciare dalla guida tecnica. L’inizio della scorsa stagione non è stato brillantissimo con evidenti problemi nella fase difensiva e tanti goal incassati. Da valutare le condizioni di Lazzari, Rizzon e Re.

Il Milan farà il suo esordio a Bari. Piccola coincidenza, anche il Brescia dal quale provengono la maggior parte delle calciatrici rossonere, esordì lo scorso anno a Bari. Una curiosità: la capocannoniera Giacinti è riuscita a segnare una sola rete alle pugliesi sulle 10 totali rifilate dalle leonesse fra andata e ritorno. Valentina Bergamaschi, ha recuperato dall’infortunio della scorsa stagione ma con tutta probabilità non scenderà in campo a Bari. L’esordio della Pink lo scorso anno fu poco fortunato, un 6-0 senza storia. Lo scorso anno nonostante una difesa molto perforata e un attacco poco prolifico, la salvezza fu ottenuta con compattezza e vigoria fisica. Senza Serturini il potenziale offensivo delle biancorosse si è ulteriormente ridotto, ma Parascandolo e Pittaccio tenteranno di dare il loro contributo. In difesa da tenere d’occhio Quazzico, difensore giovane e arcigno dal gran fisico.

Sassuolo – Roma è una sfida fra due squadre votate all’attacco. Il Sassuolo ha rivoluzionato la rosa e si è affidata al tecnico Piovani, che ha sperimentato molto nelle amichevoli precampionato. Le neroverdi dovrebbero scendere in campo con un 3-5-2. A centrocampo dovrebbe essere certo il terzetto Tudisco, Iannella, Daleszczyk, con Hannula sulla fascia. In avanti la coppia formata da Martinovic e Monterubbiano. Per la Roma è da verificare la tenuta atletica, visto che è partita un po’ in ritardo. Nel 4-3-3 giallorosso nel tridente avanzato sono quasi sicure Bonfantini e Serturini, ballottaggio fra Pugnali e Piemonte.

Il Tavagnacco affronta una delle due neopromosse, l’Orobica. Tante partenze e tanti arrivi in estate, ma le ragazze terribili di mister Rossi vorranno confermarsi ad alti livelli. Starà al capitano Camporese riuscire a guidare al meglio le compagne. Piazza, Winter, Perin ed Errico sono alcuni dei volti nuovi, che si affiancheranno alla vecchia guardia come Erzen e Mascarello. Senza Clelland, le Friulane dovranno riuscire a mantenere inalterato il loro potenziale offensivo, arma vincente lo scorso anno. Per le Bergamasche tutte a disposizione di mister Marin, a eccezione del difensore Zamboni. Curiosità di vedere all’opera Luana e Cristina Merli, che hanno fatto così bene lo scorso anno in serie B.

L’Hellas Verona affronta invece l’altra neopromossa, Florentia. Le Toscane hanno appena annunciato diversi addii: Ilaria Bonaiuti, Ginevra Valgimigli e Anna Baroni erano nel nostro elenco del Fantawomen. Verona completamente rivoluzionato, con una formazione giovane, che dovrebbe ripartire dalla coppia d’attacco Rus-Dupuy.

La prima giornata si chiuderà con il posticipo fra le campionesse d’Italia della Juventus e il Chievo Valpolicella. L’infortunio di Rosucci è una grave perdita per le bianconere e in coppa l’esperimento Ekroth a centrocampo non è stato molto convincente. In avanti subito in grande spolvero Bonansea, a segno con una strepitosa doppietta in Champions. Proprio la Champions potrebbe giocare un ruolo importante sulla gara, con un leggero turn-over in vista della gara di mercoledì in Danimarca. La difesa dovrebbe essere riconfermata in toto e gli unici cambi possibili potrebbero riguardare Sikora e Cernoia a centrocampo e, meno probabile, Girelli in avanti. Le Venete dovrebbero presentarsi al gran completo, con il portiere Gritti che ha superato il problema alla mano, che ne ha condizionato la preparazione estiva. Attenzione alla difesa, che in passato ha dimostrato qualche lacuna.

Paolo Di Padua