Ultime gare per la qualificazione alla Coppa del Mondo di calcio femminile: la Germania costretta a vincere in Islanda. Sfida tra Svezia e Danimarca per il primo posto

I mondiali di Francia 2019 piano piano si avvicinano e così anche gli ultimi match di qualificazione alla competizione. Dei 7 gironi europei, sono solo tre le nazionali che hanno già il pass assicurato.
Nessun problema infatti per l’Italia, una delle poche squadre che si è assicurata il primo posto nel Girone. Le azzurre hanno ottenuto 7 vittorie in altrettante gare  (21 pt) e il 4 settembre affronteranno il Belgio. Primo posto assicurato anche per Spagna e Olanda con 18 e 19 punti nei rispettivi gruppi.

La totale incertezza regna nei restanti gironi, il che lascia aperti diversi possibili scenari: saranno infatti proprio le ultime partite di ogni girone a materializzare il sogno “mondiale” per 4 squadre, che sono ancora con un piede “in” e con uno “out” dai mondiali.
Sono ancora 5 i posti disponibili per Francia 2019, quattro diretti per le prime qualificate di ogni girone e un ultimo posto assegnato alla vincente di un girone play off tra le migliori quattro seconde.

In bilico invece tre grandi nazionali

Testa a testa per Svezia e Danimarca che il 4/09 si contenderanno il primo posto del group 4, rispettivamente a 18 e 16 punti e una sola partita da giocare, dopo aver affrontato nel penultimo match di qualificazione rispettivamente Ucraina e Croazia.
Situazione delicatissima per la Germania, che si ritrova seconda a 15 pt nel Group 5, ad un solo punto di distacco dall’Islanda (16 pt), squadra che sfiderà proprio domani 1° settembre 2018. Le tedesche, provenienti da una sconfitta per 3-2 in casa islandese lo scorso ottobre, dovranno irrimediabilmente ottenere una vittoria per sperare di passare il turno di qualificazione al primo posto; per vincere il girone infatti, sconfitta l’Islanda dovranno affrontare poi le Isole Faroe, eguagliando o superando il risultato del match Islanda – Repubblica Ceca, entrambi in programma martedì 4/09. Se così non fosse, per la Germania sarà la prima volta dopo 19 anni senza qualificazione ai mondiali.

Sofia Crugnola