La Nazionale Under 19 debutta oggi nel campionato europeo Under 19 contro l’Olanda. Il CT Enrico Sbardella, ai microfoni di L Football, parla della sfida d’esordio ma anche dell’ottimo lavoro svolto dal Club Italia a livello federale. Uno sguardo anche alla crescita del movimento con l’ingresso delle società maschili e la gestione diretta dei campionati da parte della FIGC.

Mancano ormai poche ore all’inizio dell’avventura della Nazionale Italiana Under 19 nell’Europeo 2018 in Svizzera. Le azzurre affronteranno le pari età dell’Olanda nella gara in programma il 18 luglio alle 18.15 presso la Tissot Arena di Biel. Le ragazze allenate da Enrico Sbardella sono pronte a scendere in campo e stanno ultimando la loro preparazione.

L Football è presente a questo importante appuntamento con il proprio corrispondente Jacopo Mancini, che ha incontrato la delegazione azzurra nel ritiro di Berna e ha realizzato un’intervista video con il CT Sbardella.

“Ci aspettiamo una gara ricca di intensità: in queste competizioni ogni partita è una finale” – così si esprime lo stesso Sbardella riguardo alla prima gara del girone.

Per la nostra Nazionale sarà importante cominciare bene e ottenere un buon risultato. L’Olanda è la squadra con il miglior attacco di tutti i gironi di qualificazione all’Europeo e non sarà certo una sfida semplice, ma il CT dell’Italia ha molta fiducia nella proprie ragazze:

“Questa è una grande generazione di calciatrici, il nostro augurio è che siano la base della futura Nazionale Maggiore”.

INTERVISTA INTEGRALE AL CT ENRICO SBARDELLA

La Nazionale Italiana Under 19 ha vinto l’Europeo nel 2008: in campo c’erano atlete come Sara Gama, Martina Rosucci, Elisa Bartoli, Alice Parisi, le stesse che hanno portato l’Italia al Mondiale di Francia 2019, vincendo col Portogallo allo Stadio Franchi lo scorso giugno.

“La maggior parte delle calciatrici azzurre che abbiamo visto nella partita di Firenze è cresciuta nel settore giovanile della nostra Nazionale: per noi questa è la soddisfazione più grande. Alle ragazze che alleno oggi posso raccontare chi era Cristiana Girelli a 16 anni, perché capiscano che anche loro possono fare grandi cose.  Le partite dell’Europeo che giocheremo nei prossimi giorni aiuteranno molto questa giovane squadra a crescere: sono sfide che lasciano una grandissima esperienza sulla pelle, indipendentemente dal risultato”.

Il CT Sbardella invita tutto il pubblico a seguire la Nazionale in questo viaggio europeo: “Questo gruppo ci darà tante soddisfazioni, ne sono certo”.

Appuntamento dunque con la partita Olanda-Italia. L Football ci sarà e seguirà la nazionale dal vivo!

Forza Azzurrine!

Jacopo Mancini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *