Il Wolfsburg vince per 2-0 contro l’SGS Essen e conquista la Frauen Bundesliga in attesa delle finali con Bayern e Lione.

Il Wolfsburg si laurea nuovamente campione di Germania e conquista il 4’titolo della sua storia dopo i successi del 2013, 2014 e del 2017. Un campionato da record condotto in porto dominando in lungo e in largo, collezionando 18 vittorie, 1 pareggio ed una sola sconfitta.
Protagonista assoluta del match decisivo di domenica contro l’SGS Essen è la centrocampista Ella Mason che prima ha messo al sicuro risultato e scudetto con una bella doppietta, andando a segno al 55’ ed al 59’, poi ad un quarto d’ora dal termine è finita per la seconda volta sul taccuino dei cattivi, venendo espulsa per doppia ammonizione. Poco male però, le sue compagne hanno resistito senza troppi problemi alle sporadiche folate offensive delle avversarie e al fischio finale è esplosa la festa per il secondo titolo consecutivo. A due gare dal termine, infatti, le biancoverdi hanno ben 7 lunghezze di vantaggio sul Bayern Monaco, una distanza aritmeticamente insormontabile per le bavaresi. Ma la sfida contro il Bayern Monaco prosegue e sabato 19 maggio le due squadre si troveranno di fronte allo RheinEnergieStadion di Colonia per contendersi la DFB-Cup nella finalissima e provare a succedere al Borussia Dortmund nell’albo d’oro della competizione.

Obiettivo Champions League

Per il Wolfsburg questa può rivelarsi una stagione trionfale visto che dopo la conquista del “Meisterschale” e la finale di DFB-Cup, per le biancoverdi di Germania è in programma quella che sta diventando ormai una classica del calcio europeo femminile: la finale di Champions League contro il Lione bi-campione in carica. Quella contro le francesi è una sfida che evoca ricordi dolci e amari per il Wolfsburg. Nella stagione 2012-2013 infatti, sempre all’ultimo atto della Champions League, le tedesche si erano aggiudicate la “coppa dalle grandi orecchie” grazie alla vittoria per 1-0 firmata Muller. Nel 2015-2016 è arrivata la vendetta francese con la vittoria ai rigori per 5-4 (dopo l’1-1 dei tempi regolamentari) bissata nella scorsa stagione, quando la sfida in programma ai quarti di finale ha visto prevalere il Lione con il risultato finale di 2-1 tra andata e ritorno. Un confronto quello tra Wolfsburg e Lione che si è sempre rivelato equilibrato e che promette grandi emozioni anche in occasione della finale di Champions League in programma giovedì 24 maggio a Kiev, con le tedesche a caccia del “triplete” che manca da ormai 5 anni.

Nicolò Guandalini

Foto: facebook.com/vflwolfsburgfrauenfussball/