I nuovi talenti del calcio italiano: Agnese Bonfantini, numero 10 dell’Inter Femminile e della Nazionale Under 19

Con la maglia numero 10 sulle spalle ha trascinato poche settimane fa la Classe del ’99 agli Europei Under 19, manifestazione che si svolgerà in Svizzera nella seconda metà di Luglio. Stiamo parlando di Agnese Bonfantini, talento diciottenne trequartista dell’ASD Femminile Inter Milano. Nasce e cresce calcisticamente sulla sponda piemontese del Lago Maggiore. Inizia a giocare a calcio nelle squadre maschili della zona, in cui la perplessità iniziale dei compagni è stata sostituita immediatamente dallo stupore collettivo, dopo aver visto i primi tocchi della piccola calciatrice. Ad 11 anni la grande chiamata da parte dell’Inter, che ha servito con il suo talento dal settore giovanile alla Prima Squadra. Le prestazioni eccezionali in maglia neroazzurra le hsanno permesso di ricevere la chiamata prima dalla Rappresentativa Lombarda Under 15, con cui ha vinto il titolo italiano, e poi dalla selezione italiana Under 19.

L’esordio in maglia Azzurra è avvenuto a Settembre contro la Spagna e non poteva che esser battezzato con il primo gol in Nazionale. E’ la stessa numero 10 che ci racconta quella giornata: “Quando ho saputo che ero tra 11 titolari ho provato una forte emozione e grande responsabilità. Dopo solo pochi minuti mi sono trovata la palla sul sinistro in area e d’istinto l’ho piazzata nell’angolino basso del portiere. Mi sono trovata sommersa dalle compagne e grazie a loro ho capito di aver segnato. Che gioia indescrivibile il mio primo con la maglia azzurra!”

La Nazionale, per ora Under 19, se la sta conquistando a suon di reti in neroazzurro. L’ Inter è seconda nel gruppo B della Serie B e Bonfantini ha contribuito siglando dodici gol in sedici gare di campionato. A Sedriano, casa del club milanese, c’è spesso un ospite d’eccezione: Javier Zanetti, vicepresidente della società maschile e primo tifoso delle ragazze. “Con Javier Zanetti c’è un rapporto d’amicizia e di molta stima, prima delle partite ci sostiene per entrare in campo cariche e motivate.” Oltre alle parole di Zanetti, la musica è la via scelta da Agnese per caricarsi la Domenica: “Sento sempre la canzone “Pizza” di Martin Garrix. Oltre a questa mi caricano musica spagnola e canzoni da discoteca”. Che sia con la maglia azzurra o neroazzurra indossa sempre una fascetta in testa, sottile, che ricorda molto quelle portate da Alex Morgan, stella statunitense e idolo di Agnese: “E’ una giocatrice dotata di grandi capacità tecniche e velocità. Oltre a questi due aspetti mi piace perché sia in campo che fuori non rinuncia alla sua femminilità. Mentre nel maschile non ho un vero idolo, mi piace veder giocare Neymar e Leon Bailey.”

Il sogno di tutti i bambini e bambine che si approcciano al calcio è quello di farne una professione. Agnese non è da meno e a 19 anni è determinatissima a raggiungere il suo obiettivo: “Mi piacerebbe un giorno giocare in Nazionale maggiore e diventare professionista.” Essendo la carriera di una calciatrice tanto di più quanto instabile possa esserci, è pronto anche il suo piano B: “Fuori dall’ambito calcistico vorrei diventare personal trainer o dietologa/nutrizionista”.

Gli  Europei Under 19 di Luglio saranno una tappa fondamentale per la crescita di Bonfantini, sempre con il Numero 10 in Azzurro e NeroAzzurro.

Laura Brambilla

Compila il seguente form per scaricare copia del magazine