Il Giappone ha battuto l’Australia con il punteggio di 1-0 aggiudicandosi, come quattro anni fa, il titolo di campione d’Asia.

Buon avvio di gara delle Matildas che hanno avuto buone occasioni per passare in vantaggio con Emily van Egmond, Sam Kerr e De Vanna. AL 14° minuto òl’arbitro fischia un penalty all’Australia, ma dal dischetto Elise Kellond-Knight si fa parare il tiro dal portiere Ayaka Yamashita.

Il pericolo scampato ha dato coraggio alle nipponiche che hanno iniziato a spingere e guadagnare campo. Il gol vittoria è arrivato all’84esimo ed è stato relizzato da Kumi Yokoyama che ha regalato alla sua nazionle la seconda Coppa d’Asia.
L’Australia ha tanto da recriminare, in quanto ha avuto l’occasione di passare in vantaggio e portare il match dalla sua parte, ma Sam Kerr e compagne non son riuscite a concretizzare le occasioni da gol.

Nella finale del 3° e 4° posto la Cina ha avuto la meglio sulla Thailandia vincendo per 3-1.

Giuseppe Berardi