Prosegue la corsa di Juventus e Brescia verso la conquista dello Scudetto. Decisivo sarà il big match del 14 aprile in casa bianconera.

Il Finale che tutti gli appassionati del calcio femminile si auguravano dallo scorso 2 Dicembre. Juventus e Brescia si affronteranno il prossimo 14 Aprile con soli 3 punti di distanza, conquistati dalle bianconere proprio nella sfida di andata. Da quel giorno in poi dieci vittorie consecutive per entrambe le squadre, trenta punti conquistati per continuare a sognare il Tricolore.

L’ultimo scoglio prima dello scontro diretto è stato superato a pieni voti dalle due compagini. Il Brescia si è trovato di fronte il Fimauto Valpolicella, sesta in classifica e rivelazione del campionato. Sin dal primo minuto le ragazze di Mister Bresciani hanno attaccato creando varie occasioni da gol, che è arrivato al 4′  grazie al colpo di testa angolato di Nora Heroum. Il secondo gol di giornata è stato realizzato da Valentina Giacinti, che ha superato Gritti con una stupenda mezza rovesciata, a cui ha risposto Faccioli siglando il momentaneo 1-2. Al 68′ Giacinti ha riportato il Brescia a due lunghezze di vantaggio, ampliato dalla polacca Sikora al 77′. A quattro minuti dal termine Carradori ha portato il risultato sul definitivo 4-2.

Più agevole il weekend della capolista Juventus, corsara per 5-0 sul campo del Sassuolo. La mattatrice della giornata è stata Barbara Bonansea, autrice di uno storico poker. L’esterno bianconero guida momentaneamente la classifica capocannonieri con 17 gol, seguita da Giacinti (16) e Girelli (15). L’altra rete è stata realizzata da Sofia Cantore, al secondo gol stagionale in tre gare. Con la diciasettesima vittoria in altrettante gare, la Juventus ha conquistato matematicamente l’accesso alla prossima UEFA Women’s Champions League.

Mantiene il terzo posto il Tavagnacco, impegnata contro il fanalino di coda Empoli Ladies. Le friulane non hanno sottovalutato la sfida, imponendosi con il risultato di 4-0, grazie alla doppietta di Mascarello e le reti di Erzen e Brumana. Mascarello, attaccante classe 1998, ha realizzato cinque reti in tre giorni, dopo la tripletta contro il Trento Clarentia nella gara infrasettimanale di Coppa Italia.

Alle spalle delle friulane vincono AtalantaMozzanica e Fiorentina contro Pink Bari e Ravenna Woman. Le bergamasche hanno trionfato su un campo mai agevole, ritrovando la vittoria dopo la sconfitta in Coppa Italia e il pareggio di campionato contro il Verona. Mister Garavaglia ha dovuto affrontare le defezioni in tutte le zone del campo e ha dato fiducia alle  giovani Pellegrinelli e Baldi. Proprio Pellegrinelli ha sbloccato la partita al 28′ deviando il tiro di Pirone. Nel secondo tempo la Pink Bari ha provato a ribaltare il risultato, creando varie occasioni da rete, ma dieci minuti dal termine Valeria Pirone ha chiuso i giochi con il definitivo 0-2.

Vittoria utile per il morale quella della Fiorentina, che oltre al 4-0 sul Ravenna Woman recupera le lungo degenti Parisi e Vigilucci. Apre le danze Elena Linari su rigore, a cui ha succeduto la doppietta di Ilaria Mauro e la rete nel recupero del secondo tempo di  Bonetti. Fondamentali le reti di Mauro in ottica Nazionale: l’attaccante viola sarà il valore aggiunto della selezione azzurra dopo le difficoltà da inizio stagione.

Il risultato più importante del weekend in ottica classifica è stato il successo del Verona sulla Res Roma. Dopo la qualificazioni ai Quarti di Finale di Coppa Italia sul Mozzanica, continua il periodo d’oro del Verona: in campionato le scaligere  hanno guadagnato la settima posizione, superando proprio la Res Roma e conquistando sei punti di vantaggio sulla zona play-out. Partita tesa sin dai primi minuti per la grande posta in palio. Vantaggio veronese grazie a Kongouli al 23′, che ha insaccato oltre Pipitone di destro. Solo due minuti dopo la Res Roma è rimasta in 10 giocatrici per l’espulsione di Biasotto per fallo su Soffia. Al 39′ le veronesi hanno approfittato del momento favorevole per raddoppiare con Wagner. Allo scadere della prima frazione viene ristabilità la parità numerica per espulsione di Molin. Poche occasioni nel secondo tempo, fino al 3-0 finale realizzato ancora da Wagner.

RISULTATI:
Brescia – Fimauto Valpolicella 4-2
Empoli Ladies – Tavagnacco 0-4
Fiorentina Women’s – Ravenna Woman 3-0
Pink Bari – AtalantaMozzanica 0-2
Verona – Res Roma 3-0
Sassuolo – Juventus 0-5

CLASSIFICA:

51 Juventus
48 Brescia
34 Tavagnacco
30 AtalantaMozzanica
28 Fiorentina Women’s
25 Fimauto Valpolicella
19 Verona
18 Res Roma
13 Pink Bari
11 Ravenna Woman
10 Sassuolo
8 Empoli Ladies

Laura Brambilla