La Juventus prosegue la sua cavalcata a punteggio pieno con 16 vittorie su altrettanti partite. Segue alla solita distanza di tre punti il Brescia. Un’altra sconfitta per mano del Tavagnacco per la Fiorentina, lontana dall’essere la squadra che ha vinto il titolo lo scorso anno.

La corsa a due per lo Scudetto rimane immutata nella Serie A Femminile anche dopo la Sedicesima giornata. Vince la Juventus Women in casa contro la Pink Bari con il punteggio di 4-1 e vince anche il Brescia sul campo del Ravenna Woman con lo stesso identico punteggio.

Partite sulla carta agevoli per entrambe, ma avversarie ben preparate e condizioni atmosferiche avverse potevano rovinare i piani di coach Gaurino e Piovani.

Le bianconere superano la compagine barese grazie ad una prestazione maiuscola di Barbara Bonansea, autrice di una doppietta, e di due autogol da parte di Groff e Santoro. Il gol della bandiera per la Pink Bari è stato realizzato da Piro su rigore. Il Brescia si è presentato a Ravenna con alcune assenze di prim’ordine, tra cui le italiane Bergamaschi e Di Criscio. Succede tutto nella ripresa: sblocca Giacinti al 51′, dopo che le era stato annullato un gol nella prima frazione. La giovane centrocampista bresciana Martina Tomaselli sale in cattedra con due reti, le prime per lei in Serie A. Al 80′ Pugnali accorcia parzialmente le distanze, ma al quarto minuto di  recupero Giugliano chiude i conti al Soprani di San Zaccaria.

Il risultato più inatteso di giornata è stata la vittoria del Tavagnacco contro le Campionesse d’Italia della Fiorentina. Con il risultato tondo di 3-0, le friulane si sono imposte in casa grazie alle reti di Tuttino, Frizza ed Erzen. Le Viola hanno perso un’occasione per agganciare le avversarie al terzo posto, le quali invece si sono portate a 31 punti, a +4 su Atalanta e +6 sulla Fiorentina.

L’unica partita a reti inviolate è stata la sfida tra AtalantaMozzanica e Verona, che si riproporrà in settimana per gli Ottavi di Finale della Coppa Italia. A complicare i piani delle due squadra è stato il campo di Mozzanica, reso poco praticabile dall’incessante pioggia che ha colpito la città bergamasca. Il punto rende più soddisfatta la compagine veronese, che torna da una trasferta notoriamente difficile con tre lunghezze di vantaggio sulla zona playout.

Fimauto Valpolicella e Res Roma consolidano la loro posizione al centro della classifica superando con il risultato di 2-1 Sassuolo ed Empoli Ladies, ultime della classe. Ripresa decisiva anche tra Fimauto e Sassuolo: all’inizio dei secondi 45 minuti Fuselli e Coppola regalano il doppio vantaggio alle veronesi, mentre è Tarenzi ad accorciare le distanze nel recupero, troppo tardi per tentare una rimonta. La squadra di Diego Zuccher si porta a 12 punti di distanza sulla Pink Bari quart’ultima, con sole 6 gare da disputare. La Res Roma raggiunge quota 18 punti vincendo in casa contro l’Empoli Ladies. A sbloccare la gara ci pensa l’eterna Nagni al 13′ e nel secondo tempo arriva il gol del raddoppio con Simonetti. La rete del 2-1 finale viene realizzata da Prugna al 70′.

RISULTATI 
Juventus Women – Pink Bari 4-1
Ravenna Woman – Brescia 1-4
Tavagnacco – Fiorentina Women’s 3-0
Atalanta Mozzanica – Verona Women 0-0
Res Roma – Sassuolo 2-1
Fimauto Valpolicella – Empoli Ladies 2-1

CLASSIFICA

48 Juventus Women
45 Brescia
31  Tavagnacco
27 AtalantaMozzanica
25 Fiorentina Women’s
25 Fimauto  Valpolicella
18 Res Roma
16 Verona Women
13 Pink Bari
11 Ravenna Woman
10 Sassuolo
8 Empoli  Ladies

Laura Brambilla