Nei principali campionati femminili europei solo il Lione come la Juventus Women. Con soli tre gol subiti, Gama e compagne hanno fatto meglio di Wolfsburg, Barcellona, Manchester City e Chelsea.

Con il posticipo tra Verona Women e Juventus Women si è conclusa la 15esima giornata di Serie A.
Davanti a un pubblico di 2000 persone, le bianconere hanno superato anche l’ostacolo scaligero, riprendendosi la vetta solitaria della classifica.
Alla Juventus sono bastate due reti (Rosucci e Cantore), una per tempo, per aver la meglio di un Verona ben messo in campo.
Un cammino travolgente quello delle ragazze allenate da Rita Guarino: 15 vittorie in altrettanto partite. Successi costruiti soprattutto grazie alla corazzata difensiva. Con solo tre gol al passivo, quella juventina è la miglior difesa a livello continentale, insieme a quella del Lione. Nessuna altra squadra, nei principali campionati europei, ha subito così pochi gol. La Juventus ha fatto meglio addirittura del Wolfsburg. Le tedesche in 13 partite hanno subito 6 gol. Solo il Lione può vantare una difesa impenetrabile come quella formata da Sara Gama e compagne. Le francesi in 16 gare hanno subito anche loro solo 3 gol.

Un dato fondamentale e che al momento fa la differenza in Serie A. Il Brescia, pur essendo staccato di sole tre lunghezze in classifica, di reti ne ha subite ben tredici.

In attacco invece, per un solo gol, le bresciane sono davanti. Per Girelli e compagne sono 46 le reti realizzate finore.

Un cammino quello della Juventus fenomenale, anche alla luce del fatto che la squadra è stata costruita in pochissimo tempo. Pur avendo ingaggiato top player tolte alle dirette concorrenti, la dirigenza bianconera insieme a Rita Guarino, è stata capace di puntare anche su alcune giovani promettenti, come Glionna, Caruso e Cantore.

Il mese di aprile sarà decisivo per la Juventus con la sfida al Brescia in casa e la trasferta di Firenze. Sono questi, a parer di chi scrive, gli unici veri ostacoli verso il primo scudetto bianconero.

Giuseppe Berardi