Lunedì 28 si sono conclusi i gironi di qualificazione della Uefa Women’s Champions League. Con le 10 vincenti dei rispettivi gironi e la migliore seconda, è stato così completato il quadro delle 32 squadre che parteciperanno alla fase finale della competizione.

Venerdì 1 settembre, a Nyon, alle ore 13.30, si effettuerà il sorteggio degli accoppiamenti validi per i sedicesimi di finale, visibile in diretta streaming sul sito della Uefa. Le squadre saranno suddivise in due urne: da una parte le sedici teste di serie, ovvero sia le compagini che hanno il miglior coefficiente Uefa; nell’altra urna troveranno posto le restanti formazioni. Tutte le teste di serie giocheranno la gara di ritorno in casa. Non si potranno affrontare in questa fase, Zurigo e Minsk, che si sono già affrontate nel girone di qualificazione classificandosi, rispettivamente, seconda e prima nel proprio girone: Lo Zurigo ha tuttavia mantenuto il suo grado di testa di serie, avendo l’ottavo miglior coefficiente fra le qualificate.

Non saranno possibili nemmeno scontri di squadre appartenenti alla stessa federazione: scongiurato così, almeno in questa fase, il derby fra le due italiane in gara: Brescia e Fiorentina. Per le toscane, campionesse d’Italia, il rischio dell’urna è più elevato. Essendo esordienti ai sedicesimi della competizione, come l’Ajax, hanno un coefficiente Uefa basso e non compaiono fa le teste di serie. L’incubo più grande sarebbe quello di trovarsi subito di fronte il Wolfsburg o il Lione, campione in carica alla caccia del terzo titolo consecutivo. Per le leonesse d’Italia, le insidie dell’urna non sono solo tecniche, ma anche logistiche: da evitare c’è anche la squadra kazaka del BIIK-Kazygurt, che comporterebbe un viaggio molto lungo e poco confortevole.  

Le partite si svolgeranno su doppio turno andata e ritorno nelle giornate 4/5 ottobre e 11/12 ottobre. Il 16 ci sarà il sorteggio degli ottavi che si terranno a novembre. Il 24 novembre poi, ci sarà il sorteggio di quarti e semifinali, mentre il torneo farà una lunga pausa fino a marzo. Il 24 maggio 2018 l’appuntamento che tutti sognano: la finale al Valeriy Lobanovskiy Dynamo Stadium di Kiev, in Ucraina.

Di seguito i due raggruppamenti delle squadre partecipanti al sorteggio e il loro coefficiente:

Teste di serie
Wolfsburg (GER) 129,380
Lione (FRA,)  111,400
FC Rosengård (SWE) 83,925
Barcellona (ESP) 68,520
Fortuna Hjørring (DEN) 54,705
Bayern Monaco (GER) 48,380
Brøndby (DEN) 47,705
Zurigo (SUI) 43,890
Rossiyanka (RUS) 37,715
Manchester City (ENG) 36,490
Glasgow City (SCO) 34,580
Zvezda-2005 (RUS) 33,715
Brescia (ITA) 33,210
Slavia Praga (CZE) 31,890
Sparta Praga (CZE) 31,890
Linköping (SWE) 30,295


Non teste di serie
Chelsea (ENG) 29,490
Montpellier (FRA) 26,400
LSK Kvinner (NOR) 26,075
BIIK-Kazygurt (KAZ) 24,930
Apollon (CYP) 23,940
St. Pölten (AUT) 21,420
Atlético Madrid (ESP) 20,520
Olimpia Cluj (ROU) 19,950
Medyk Konin (POL) 19,600
Gintra Universitetas (LTU) 15,960
Stjarnan (ISL) 15,610
Fiorentina (ITA) 12,210
Avaldsnes (NOR) 12,075
Minsk (BLR) 10,800
PAOK (GRE) 10,305
Ajax (NED) 8,250

Paolo Di Padua