In occasione della Settimana Europea dello Sport, il Corriere dello Sport ha organizzato un forum sul calcio femminile a cui ha presenziato Milena Bertolini, neo CT della Nazionale Italiana. Nel corso dell’intervista con il quotidiano romano ha parlato di Nazionale, tattica e modelli a cui ispirarsi. 

“Le qualificazioni stanno andando bene. Abbiamo giocato due partite e fatto sei punti, quindi più di così non poteva andare. Il percorso è ancora molto lungo e difficile, ma diciamo che siamo partite col piede giusto.”

La sinergia tra club e Nazionale è uno dei temi centrali sottolineati da Milena Bertolini in questi primi mesi da commissario tecnico: “E’ un aspetto fondamentale, la Nazionale dipende dai club e dal lavoro che le ragazze svolgono nei club, dato che loro le hanno a disposizione tutti i giorni mentre io solo una volta al mese.”

Dopo la gara di Supercoppa, nel weekend partirà il campionato di Serie A. L’allenatrice della Nazionale Azzurra ha aperto le porte a nuove convocazioni: “Con l’ inizio del campionato, avrò la possibilità di vedere altre giocatrici convocabili. La nostra base tattica 4-4-2, ma dipende dalle giocatrici che avrò a disposizione. Ci saranno anche le partite di Champions, bisogna capire quali calciatrici potrò convocare.”


Allenare la Nazionale e il club, molti punti differenti che la Bertolini sembra già avere chiaro nella sua mente “Cambiano i tempi in cui tu sei sul campo, che sono veramente pochi. I raduni durano circa sei sette giorni, c’è meno quotidianità e metodologie diverse: in Nazionale devi lavorare sull’aspetto tattico e riuscire a creare squadra. Sono molto diverse le relazioni e tutto ciò che viene fuori dal campo,  il  CT ha un ruolo relazionale e di promozione del movimento per la Federazione.”

Una grande allenatrice si ispira a grandi allenatori: “Mi piacciono molto Guardiola, Ancelotti per la relazione con gli atleti e Zeman”. 

I primi due in particolare hanno raggiunto grandi traguardi nella loro carriera. Dopo le vittorie con il Brescia, tutti gli appassionati di calcio femminile in Italia si augurano che Milena Bertolini riesca ad emulare i suoi modelli maschili con la Nazionale Azzurra.

Laura Brambilla