Il Best FIFA Women’s Player è il corrispondente del Pallone d’Oro per il calcio femminile, cioè il premio per la migliore giocatrice della stagione. Qualche giorno fa la FIFA ha ufficializzato i nomi delle tre finaliste, destando non poche critiche. Le tre giocatrici prescelte sono state Lieke Martens, stella olandese e del Barcellona, Carli Lloyd, storica centrocampista americana e Deyna Castellanos, diciottenne promessa del calcio collegiale americano. 


Se Martens può “vantare” il titolo di Campionessa d’Europa, Lloyd e Castellanos hanno inciso meno nel corso della stagione. Lloyd ha trascorso qualche mese in Europa con la maglia del Manchester City, con cui ha raggiunto la semifinale di Champions, ma nel campionato inglese non ha inciso a causa di una lunga squalifica. Negli States i suoi Houston Dash galleggiano negli ultimi posti della lega, troppo poco per essere inclusa tra le finalisti del premio. Ancora più incredibile la storia di Deyna Castellanos. La giovane attaccante venezuelana si è fatta conoscere al grande pubblico nella Coppa del Mondo Under 17, la quale tuttavia non dovrebbe essere presa in considerazione secondo le regole FIFA. La Federazione internazionale indica come periodo da “analizzare” per la scelta delle giocatrici dal 20 Novembre 2016 al 6 Agosto 2017, mentre la competizione è terminata il 21 Ottobre 2016: un mese prima dell’apertura del periodo di riferimento. 

Le tre calciatrici sono state scelte mediante una votazione da parte del commissario tecnico, capitano e giornalista di ogni Nazione che prevede un programma di calcio femminile. Come accade nel maschile, spesso succede che votano persone che seguono poco il panorama internazionale e tendono a scegliere in base alla fama della ragazza, non ai risultati raggiunti in stagione. Nel computo totale rientra anche una votazione online. Castellanos ha un grande seguito sui social, che potrebbe aver influito sul risultato finale. 

Pur rimanendo “solo” un premio individuale, la FIFA dovrebbe valutare profondamente i criteri di elezione per rendere il più possibile realista la scelta della migliore giocatrice della stagione.

Laura Brambilla