Martina Angelini, commentatrice per Eurosport e grande conoscitrice di calcio femminile, nel corso della recente intervista pubblicata su L Footballl’ha definita “una delle calciatrici più talentuose che io abbia visto negli ultimi anni”. Stiamo parlando di Antonia Pia Anna Göransson, neo acquisto della Fiorentina. 


La calciatrice svedese nasce a Stoccolma nel Settembre 1990. Sin da piccola mostra grande talento nel calcio, entrando nel settore giovanile del Malmo. A soli 16 anni viene mandata in prestito all’Husie IF, la seconda squadra del club svedese, e a 17 anni esordisce in Elitedivisionen, il massimo campionato danese, con il BK Skjold, siglando tre reti nel corso della stagione. Nel 2008 si trasferisce al Kristianstads DFF, società rivale del Malmo, dove in due annate scende in campo 35 volte, segnando 8 gol e vincendo il premio di Swedish Football Association’s Rookie of the Year. Partecipa all’Europeo Under 19 nel 2009 con la selezione svedese, che si classifica seconda alle spalle dell’Inghilterra, e al Mondiale Under 20 nel 2010. Lo stesso anno, esordisce con la maglia della selezione maggiore e firma il suo primo contratto da professionista con l’Amburgo. 


L’esperienza tedesca dura quattro stagioni. Dopo essersi messa in mostra con l’Amburgo, viene acquistata dal Turbine Potsdam, dove vince il campionato tedesco nel 2011-2012. Con la maglia della Nazionale viene convocata a tre eventi importanti: il Mondiale di Germania 2011, l’Olimpiade di Londra 2012 e l’Europeo di Finlandia 2013, in cui non riesce mai ad incidere. Nel 2014 è costretta a lasciare la Germania a causa dello scarso minutaggio, tornando a giocare in patria per il Vittsjo GIK. Il club americano Seattle Reign FC decide di investire su di lei per la stagione 2016, ma poco prima di partire per gli States le viene diagnosticato il Diabete di tipo 1, che le causa malessere e forte stress. Dopo aver superato parzialmente i problemi fisici firma per il Mallbackens IF, società svedese, al fine di stare più vicina alla sua famiglia. 

 Acquisto di caratura internazionale per la Fiorentina, che potrebbe fare la differenza nel campionato italiano se dovesse recuperare la forma dei giorni migliori. Esterno offensivo, utilizza ottimamente entrambi i piedi. Predilige il sinistro per conclusioni di potenza e il destro per quelle di precisione. Garantirà varie soluzioni offensive alla sua nuova squadra, andando a completare un reparto di grande qualità con Mauro, Bonetti, Caccamo e le altre giocatrici offensive viola. 

Fuori dal campo, è attiva sui social su cui posta spesso le foto delle sue creazioni culinarie.

Un post condiviso da Antonia Göransson (@goranssoon) in data:


Se il fisico permetterà a Göransson di giocare con continuità, la Fiorentina potrebbe aver portato in Italia un vero talento. 

Laura Brambilla