Photo credit: bergamoesport.it
Tre realtà della Lombardia orientale, si sono unite per creare un progetto innovativo sul calcio femminile. Brescia CF, AlbinoLeffe e Rondinera hanno fondato l’AlbinoLeffe Under 12, che sarà formato da un gruppo di ragazzine dagli 8 ai 12 anni. La squadra si allenerà due volte a settimana a Rogno (BG) sotto la supervisione di tecnici qualificati e attraverso metodologie sviluppate in comunione dalle tre realtà. L’AlbinoLeffe, squadra di Lega Pro, deve inserire una squadra Under 12 femminile nel suo organico dalla stagione 2017/2018 per le regole federali. La società ha sfruttato positivamente la vicinanza con una realtà “in rosa” di massimo livello nazionale per acquisire know-how ed esperienza nel calcio femminile. A veicolare il tutto sarà l’U.S. Rondinera, società dilettantistica affiliata al CSI, scelta dall’AlbinoLeffe per “l’entusiasmo che ci ha trasmesso, per la loro grande volontà di diventare un punto di riferimento formativo in quella zona e per il forte connubio che è nato tra di noi. Oltre all’apporto dei nostri formatori e a quelli del Brescia Calcio Femminile, ci sarà l’inserimento di Laura Loseto, ex Nazionale Italiana U17, che seguirà da vicino questo progetto”.come dichiarato dal Segretario Generale Simone Farina a bergamoesport.it. Soddisfazione per tutte e tre le parti dell’accordo; “Da sempre il Brescia Calcio Femminile crede e investe nel Settore Giovanile, lavorando sulla crescita e sulla formazione delle giovani calciatrici. Negli anni infatti, possiamo testimoniare che diverse ragazze sono riuscite ad approdare in prima squadra proprio dal vivaio. Con lo sviluppo del nuovo progetto BCF Academy (…) la formazione sarà quindi il fulcro del progetto e sarà dedicata non solo alle calciatrici ma anche e soprattutto a tecnici e dirigenti delle società affiliate, che avranno l’opportunità di crescere e di diventare un punto di riferimento per il calcio femminile nel proprio territorio. Siamo convinti che la collaborazione a tre con US.Rondinera e Albinoleffe darà presto i su:i frutti” ha affermato il Presidente del Brescia Calcio Femminile Giuseppe Cesari,

Le regole imposta dalla Federazione alle squadre professionistiche maschili porteranno ad altre collaborazioni simili, sperando che siano un incentivo per lo sviluppo del calcio femminile.