L’attaccante del Lione e della nazionale norvegese Ada Hegerberg è stata nominata BBC Women’s Footballer of the Year 2017. Migliaia di fan da tutto il mondo hanno votato la 21enne, che ha superato la fantasista brasiliana Marta e il capitano del Canada Christine Sinclair, rispettivamente seconda e terza classificata. Le altre due nominate nella lista finale scelta per il premio della BBC World Service erano Hedvig Lindahl, portiere svedese e la tedesca Melanie Behringer. 

“E’ un grande onore per me vincere questo premio ed essere stata scelta tra queste grandi giocatrici nominate” ha dichiarato la Hegerberg “E’ veramente speciale che così tante persone di diverse culture e paesi hanno votato per permettermi di ottenere questo premio. E’ una grande motivazione per me.” Un’emozionata Hegerberg ha presentato il riconoscimento ottenuto insieme a sua sorella Andiene, centrocampista del Birmingham City e della nazionale norvegese, di fronte alle sue compagne dell’Olympique Lione. L’attaccante norvegese è stata omaggianta anche dal suo connazionale Ole Gunnar Solskjaer, ex attaccante del Manchester United. 

 Il premio segue un anno di successo per la Hegerberg, che ha ricoperto un ruolo fondamentale nel Triplete ottenuto nella scorsa stagione del Lione grazie ai suoi 33 gol nella lega nazionale e 13 nella UEFA Women’s Champions League. Successo replicato anche nella stagione appena conclusa. “Vincere la Champions League è il titolo più importante che puoi raggiungere nel calcio, il trofeo più alto a livello di club. Vincere provoca emozioni fantastiche, più grandi di quelle che avrei mai pensato” ha dichiarato la giovane attaccante. “Lo sognavo da bambina, era una grande sfida e abbiamo dimostrato ciò che eravamo capaci.” 

Hegerberg è stata votata anche Uefa Best Women’s Player in Europa nel 2016 ed è diventata la prima giocatrice donna a vincere il Pallone D’oro norvegese, assegnato al miglior giocatore o giocatrice della nazione da 20 anni. Sua sorella maggiore Andrine ha sottolineato la mentalità vincente che contraddistingue la campionessa d’Europa, oltre che le sue doti tecniche in campo. La calciatrice del Lione è la terza vincitrice del premio BBC World Service, dopo l’attaccante nigeriana Asisat Oshoala nel 2015 e la centrocampista scozzese Kim Little nel 2016.