Dopo pochi mesi dalla presentazione ufficiale, la National Women’s Soccer League è pronta ad entrare nel vivo.  L’attesa e le aspettative sono altissime e sabato 13, le otto squadre scelte per il massimo campionato professionistico statunitense, daranno il via ai giochi. Andiamo però con ordine e ripercorriamo brevemente ciò che è successo negli ultimi mesi. 

CAMPIONATO – Dopo aver svelato i nomi delle otto squadre partecipanti al torneo (Boston Breakers, Sky Blue, Western New York Flash, Washington Spirit, Chicago Red Stars, Kansas City Blues, Seattle Reign e Portland Thorns), la US Soccer Federation ha provveduto non solo a ricercare sponsorizzazioni ma anche a stringere importanti collaborazioni con le altre due realtà calcistiche del Nord-America: la Federazione Canadese e quella Messicana. La NWSL, infatti, nasce proprio dalla fusione di queste tre brillanti realtà che cederanno al campionato a stelle-strisce diverse giocatrici delle rispettive Nazionali. Pagandone direttamente gli stipendi, ma lasciando totale libertà ai club. Tutto ciò chiaramente aumenta non solo il tasso tecnico (di un campionato con delle basi già solide), ma ha anche favorito l’ingresso di importanti sponsor, decisamente più interessati ad investire in un campionato così affascinante. 

ATLETE – Le “top players” ovviamente saranno protagoniste. Abby Wambach (pallone d’oro 2013 e campionessa olimpica) vestirà la casacca delle New York Flash. Mentre Alex Morgan (seconda al FIFA Ballon d’Or e medaglia d’oro olimpica) giocherà con le Portland Thorns insieme alla canadese Christine Sinlcair. Insomma, tre nomi che rappresentano un significativo assaggio di ciò che sarà la NWSL. Le giocatrici delle nazionali chiamate in causa, avranno la possibilità di confrontarsi ad un livello altissimo, ma soprattutto potranno ulteriormente migliorare nel corso di una stagione che senza dubbio lascerà il segno. E’ chiaro che l’intento della US Soccer è anche quello di poter preparare al meglio le atlete USA, in prospettiva Coppa del Mondo 2015. Il che la dice molto lunga sulle ambizioni (sempre più lungimiranti) della selezione nordamericana. 

DRAFT – Dopo aver suddiviso le giocatrici delle tre nazionali (in modo da rendere il più competitivo possibile il campionato), si è passati ad un vero e proprio draft. Come accade nell’NBA, 32 giocatrici provenienti dai College, hanno visto trasformarsi in realtà i propri sogni, riuscendo a divenire non solo professioniste ma ad aver anche la fortuna di poter giocare fianco a fianco delle stelle della Nazionale. Oltre al primo e ufficiale draft se ne è svolto uno supplementare dove gli 8 team hanno potuto acquisire le giocatrici “free agent” (senza contratto) per completare l’organico. 

PRESEASON – Ultimate le varie rose, è cominciato il lavoro sul campo che ha visto i team impegnati nei match di preseason, dove si sono già viste ottime partite che hanno divertito i tantissimi fans accorsi nei vari stadi. 

HERE WE GO – Sabato 13 aprile dunque si taglierà il nastro. La forte impronta della US Soccer sarà una garanzia per la nuova stagione che, con i cambiamenti messi in atto rispetto al passato e con i contributi provenienti dagli sponsor, non lascia dubbi. Sarà un campionato favoloso, non solo per il tasso tecnico elevatissimo, ma anche per lo spettacolo. Ci siamo! Are you ready? 
© Riproduzione riservata

La prima giornata della NWSL: 
Kansas City – Portland Thorns (gara inaugurale, Sabato 13 Aprile) 
Chicago Red Stars – Seattle Reign 
Sky Blue – Western New York Flash 
Boston Breakers – Washington Spirit 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *