Dopo il “tonfo” di La Manga, l’Under 19 stecca anche nella seconda fase delle qualificazioni all’Europeo di categoria. Per il secondo anno consecutivo l’Italia è fuori dalla fase finale, e il futuro non appare roseo. Il ct Corradini alla vigilia della competizione aveva messo in guardia gli speranzosi: “Sfortunatamente, non abbiamo molte giocatrici tra le quali poter scegliere”. E ancora: “C’è una grande differenza con le altre selezioni europee”. Tuttavia gli alibi non sono convincenti e le attese erano altre. Anche perché le varie Giacinti (16 reti in serie A), Linari, Piacezzi (utilizzata in Champions dalla Torres), Tudisco, Brayda, Cannone, Eusebio, Pugnali, Cencig, Borghesi, Ferrati (solo per nominarne alcune) militano con discreti risultati nella massima serie italiana. Purtroppo l’atavica mancanza di scouting, di strutture adatte e di programmazione hanno partorito l’ennesimo fallimento. Sbagliando si impara (sbagliando più volte si dovrebbe imparare meglio), ma la Federazione correrà mai ai ripari? Fino a quando si continuerà così?

Un grande plauso va alle ragazze che tornano a testa alta dall’Olanda, avendo (nonostante tutto) onorato al meglio delle loro possibilità la competizione. Dopo la prima sconfitta (Rep. d’Irlanda-Italia 1-0) nel confronto con le campionesse in carica della Svezia è venuta fuori la “grande” Italia. Guidate da una super Giacinti le azzurre chiudono sul 2-2, ma il pari è condizionato anche da tanta sfortuna (due legni ed espulsione di Giacinti nel finale). L’epilogo amaro è arrivato contro l’Olanda che con un 2-0 senza storia relega le azzurre all’ultimo posto. (CLICCA QUI PER I TABELLINI DEI TRE MATCH)

Passano alla fase finale (in programma dal 19 al 31 agosto in Galles) le sei vincitrici dei Gruppi: Svezia, Francia, Danimarca, Inghilterra, Finlandia, Germania più la Norvegia (seconda classificata che ha ottenuto i migliori risultati contro le prime e le terze). Completa la griglia della fase finale il Galles, Paese ospitante.  

Gironi della seconda fase eliminatoria (*Padroni di casa)
Gruppo 1: Svezia 7, Repubblica d’Irlanda 6, *Olanda 3, Italia 1. CLICCA QUI per i dettagli;
Gruppo 2: Francia 9, *Belgio 6, Svizzera 3, Russia 0. CLICCA QUI per i dettagli;
Gruppo 3: Danimarca 9, *Scozia 6, Austria 1, Ucraina 1. CLICCA QUI per i dettagli;
Gruppo 4: Inghilterra 6, *Norvegia 6, Ungheria 3, Serbia 3. CLICCA QUI per i dettagli;
Gruppo 5: Finlandia 9, Islanda 6, *Portogallo 3, Irlanda del Nord 1. CLICCA QUI per i dettagli;
Gruppo 6: *Germania 9, Repubblica Ceca 3, Spagna 3, Grecia 3. CLICCA QUI per i dettagli; 
C
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *