Gli incroci pericolosi della 26^ giornata di Serie A daranno ulteriori segnali importanti, in funzione del rush finale del campionato. Torres e Brescia non dovrebbero avere problemi rispettivamente con Firenze e Torino (al Club Azzurri di Mompiano si festeggiano le 100 partite in a delle leonesse). Non vale lo stesso discorso per il Tavagnacco ed il Verona che affronteranno in trasferta Napoli e Mozzanica

Per le attuali capoclassifica sarà l’esame di maturità su un campo dove nessuno ha vinto quest’anno (il Napoli è imbattuto da 27 mesi tra le mura amiche). Le partenopee venderanno cara la pelle e la conferma arriva dalle parole di Michela Franco raggiunta in esclusiva da LFootball: “Loro stanno lottando per lo scudetto dunque chi ha qualcosa da perdere non siamo certo noi. Faremo la nostra partita come sempre, e ci piacerebbe toglierci qualche sassolino dalla scarpa, per come è andata la partita ad Udine. Sabato possiamo farlo”. L’ironia di Michela, scaramantica quanto basta, descrive il motivo dell’imbattibilità casalinga: “Riguardo al nostro record, dico che quando giochiamo in casa siamo una squadra difficile, perché l’aria di Napoli ci fa bene (sorride, ndr)”.  

Trasferta difficile anche per il Verona che con la rosa finalmente al completo proverà ad avere la meglio sul Mozzanica. “Alla base di questa stagione al di sotto delle aspettative – ha dichiarato in esclusiva per LFootball Cristiana Girellipenso ci siano i tanti infortuni. Siamo partite con una rosa di 21 giocatrici e dopo poco ci siamo ritrovate in 15. Ledri, Belfanti, Battocchio, Carissimi, Gabbiadini, io, a ruota ferme. Non siamo mai riuscite a giocare con la rosa al completo. Per non parlare della sfortuna che ci ha perseguitato in parecchie partite”. L’obiettivo di Cristiana e compagne rimane almeno il terzo posto e poi c’è la Coppa Italia: “E’ l’unico obiettivo che ci è rimasto e son sicura che con la rosa al completo potremo essere più competitivi e affrontare questo impegno con più consapevolezza e volontà di riscatto”. La chiusura è sul Mozzanica, squadra partita col favore del pronostico ma arrivata lontanissima dalla vetta: “Andremo ad affrontare sicuramente una signora squadra, che sa giocare bene a calcio e sa sfruttare bene il fattore campo, quindi non sarà assolutamente facile per noi”.

Per quanto riguarda la lotta per non retrocedere le sfide da tenere d’occhio saranno: Lazio-Como, Chiasiellis-Fiammamonza e Perugia-Mozzecane.

26^ GIORNATA DI SERIE A
Mozzanica-Verona Bardolino (Jacopo Fumagalli di Cremona) DIRETTA WEB SU www.asdmozzanica.eu ; 
Lazio-Como (Federico Pragliola di Terni) – campo ‘Sbardella’, via Cardinal Caprinica, Roma; 
Chiasiellis-Fiammamonza (Federico Allegro di Padova); 
Torres-Primadonna Firenze (Alessandro Ledda di Cagliari); 
Grifo Perugia-Fortitudo Mozzecane (Andrea Tursi di S. Giovanni Valdarno); 
Napoli-Graphistudio Tavagnacco (Enrico Leo di Roma 2) – differita tv Rai Sport 2 lunedì 1 aprile ore 13.00; 
Graphistudio Pordenone-Riviera di Romagna (Massimiliano Rasia di Bassano del Grappa); 
Brescia-Torino (Nicola Locatelli di Lovere);