Si preannuncia una domenica di campionato altamente entusiasmante in Serie A. Mancano sei turni alla fine del campionato, ed ogni passo falso potrebbe essere decisivo.

Giornata di pausa per il testa a testa in vetta. La Torres, ottenuta la vittoria a tavolino contro il Torino, riposerà dopo le fatiche di Londra, e in attesa della gara decisiva di ritorno (27/3 Torres-Arsenal). 

Il Tavagnacco contro il Como, continuerà ad inseguire il sogno scudetto, con una ex d’eccezione. Paola Brumana, nata a Como e cresciuta nella squadra lariana non nasconde l’emozione: “Incontrare la squadra della mia città fa sempre un certo effetto – ha dichiarato in esclusiva per LFootball la punta gialloblu – anche se ormai son da tanti anni fuori casa devo molto al Como che mi ha fatto crescere come calciatrice e come persona. Ho sofferto e gioito con quella maglia ma ora devo affrontarla come qualsiasi altro avversario. Dopo il calcio d’inizio penserò solo ai tre punti”. Il duello con la Torres continuerà probabilmente fino all’ultima di campionato, ma le friulane vogliono un finale da sogno: “La favorita resta la Torres – ha concluso Brumana – perché è davanti a noi ed è abituata a star al vertice. Noi abbiamo 6 partite molto complicate e dobbiamo avere mentalità e prestanza fisica all’altezza. Sicuramente ci proveremo perché non abbiamo niente da perdere e con la giusta fame possiamo toglierci tante soddisfazioni”. 

Il Brescia, terzo in graduatoria, farà di tutto contro il Chiasiellis per tenere accesa la fiammella di speranza. A guidare le leonesse un’altra grande ex, Sara Gama, passata in estate dalla formazione friulana a quella lombarda: “Sicuramente non è una partita come le altreha dichiarato Gama a LFootball ma per me rimane una partita da tre punti. Ho tante amiche nel Chiasiellis e sono rimasta in ottimi rapporti anche con la società. Auguro a loro il meglio ma sabato dobbiamo vincere noi”. E sulla lotta per la vetta Sara non ha dubbi: “Finché la matematica ce lo permetterà noi dobbiamo crederci. Dobbiamo pensare che gli altri possono sbagliare, noi intanto dobbiamo vincerle tutte”.    

Dopo le sonore sconfitte subite contro Napoli e Riviera, Firenze e Mozzanica proveranno a riscattarsi. Impegno ostico anche per il Carpisa Napoli, che a Monza dovrà confermare ciò che di buono sta facendo tra le mura amiche. 
V.

 © Riproduzione riservata

SERIE A – 10 GIORNATA RITORNO – 23 / 03 / 2013
Brescia-Chiasiellis (Stefano Lorenzin di Castelfranco Veneto);
Graphistudio Tavagnacco-Como (Francesca Campagnolo di Bassano del Grappa);
Torino-Graphistudio Pordenone (Mario Berger di Pinerolo);
Verona Bardolino-Grifo Perugia (Luca Zufferli di Udine);
Riviera di Romagna-Lazio (Marco D’Ascanio di Ancona);
Primadonna-Firenze-Mozzanica (Antonio Borriello di Torre del Greco);
Fiammamonza-Napoli (David Capelli di Bergamo) – ore 14.30;
Fortitudo Mozzecane-Torres (Gabriele Bertelli di Busto Arsizio) – mercoledì 10 aprile 2013 ore 20.00;

La Classifica – Torres 65, Tavagnacco 64, Brescia 56, Bardolino Verona 52, Napoli 42, Riviera Di Romagna 38, Firenze 35, Como 34, Mozzanica 33, Chiasiellis 30, Pordenone 29, Fiammamonza 16, Perugia Grifo 13, Lazio 12, Fortitudo Mozzecane 11, Torino 4  

One comment

25^ DI SERIE A, TAVAGNACCO E BRESCIA ALL’ASSALTO. BRUMANA: “TORRES FAVORITA, MA NOI SOGNIAMO”. GAMA: “NON E’ FINITA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *