Primo Piano

Video

Approfondimenti

Serie A

Champions League

Nazionale

Interviste

Campionati Esteri

» » » » Serie A, dolce serie A!



Mancano solo poche ore e poi avrà finalmente inizio il nuovo campionato di serie A. Quello che sta per iniziare è ritenuto da molti l’anno zero de calcio femminile, forse con una certa mancanza di rispetto per chi ha lottato per 30 anni per far uscire il movimento dall’anonimato. 

Di certo le aspettative per la nuova stagione sono molto alte. Tantissime le novità, a cominciare dal numero di squadre apparentate ad un club maschile che si presentano ai nastri di partenza. Sono sei: alla Fiorentina, vincitrice dello scorso campionato, si sono affiancate Empoli e Sassuolo, promosse dalla serie B. A loro si sono aggiunte Chievo Verona(Valpolicella) e ultima in ordine cronologico l’Atalanta Mozzanica. L’ingresso che ha suscitato maggior clamore mediatico è stato però quello della Juventus, clamore che al momento risulta abbastanza ingiustificato, dato che le bianconere non hanno ancora avuto modo di poter dimostrare il loro valore. È anche l’anno dell’invasione delle calciatrici straniere: Brescia, Fiorentina, Verona e Juventus hanno pescato a piene mani dai campionati stranieri per cercare di rinforzare le proprie rose. 

Il campionato che sta per iniziare sarà anche il più dolce degli ultimi anni. Novità assoluta, per la prima volta il campionato di calcio femminile ha un suo sponsor: I Dolci Sapori. Certamente l’azienda meneghina sarà in grado di addolcire, o quantomeno rendere meno amare, le sconfitte o prestazioni poco esaltanti. 

In maniera molto dolce è iniziata sicuramente la stagione del Brescia, rivoluzionato completamente dal patron Cesari questa estate: tante le nuove calciatrici e nuova anche la guida tecnica affidata a mister Piovani. Le leonesse hanno portato a casa il primo trofeo stagionale, la Supercoppa, demolendo la Fiorentina sotto i colpi di una sorprendente Valentina Bergamaschi. Qualcuno ha ribattezzato questa vittoria “i dolci sapori” della rivincita, visto che la squadra lombarda era arrivata seconda sia in campionato che in Coppa Italia, sopravanzata proprio dalle Gigliate. Il Brescia esordirà sul campo della Pink Bari: le pugliesi, neopromosse, ripartono con un ambizioso progetto e cercheranno in tutti i modi di difendere la massima serie conquistata lo scorso anno in un incredibile spareggio con la Roma Femminile. 

La Fiorentina è la squadra che ha cambiato di meno quest’anno, puntando soprattutto a rinforzare la rosa con innesti di esperienza internazionale. Una convinzione nei propri mezzi forse eccessiva, che ha portato al calo di concentrazione fatale durante il secondo tempo della Supercoppa. L’occasione per un pronto riscatto passa dal campo dell’AGSM Verona, ma dovranno ritrovare gli stimoli e la grinta messe in campo nella passata stagione. Il Verona dal canto suo parte completamente rivoluzionato: cambio societario e nuovo progetto tecnico con tanti acquisti stranieri. Alcune difficoltà nell’ottenere i transfer dall’estero hanno ritardato il lavoro di mister Longega: la vera incognita è capire quanto si sia sviluppata l’intesa di gruppo in così poco tempo. 

A Reggio Emilia andrà in scena Sassuolo – Tavagnacco. Le neroverdi, neopromosse, si sono mosse in maniera interessante sul mercato con l’arrivo di D’Adda, Eusebio, Iannella e Tarenzi. Le Friulane si affidano all’ esplosiva Clelland, capocannoniere la scorsa stagione, che ha già esordito col botto in coppa Italia siglando 8 reti in due partite. 

Un’altra neopromossa, il Valpolicella Chievo Verona sarà di scena a Roma contro la Res. Il Chievo si è rinforzato molto quest’estate con l’arrivo di giocatrici di esperienza Sardu, Montecucco, Gritti e Fuselli. Le giallorosse di mister Melillo, partiranno come al solito con l’obiettivo salvezza con una squadra composta come al solito da tante giovani calciatrici alle quali si aggiunge l’esperienza del 
portiere Pipitone e del capitano Nagni. 

Altra sfida dal risultato incerto ad Empoli, dove le padrone di casa sfideranno il Ravenna: per entrambe l’obiettivo dichiarato è la salvezza, ed entrambe possono vantare tra le loro fila giocatrici dal profilo interessante come Fuselli per l’Empoli o Tucceri Cimini per le romagnole. Proprio la Tucceri salterà questa sfida per un infortunio rimediato in nazionale. 

L’ultima sfida che chiude la prima giornata è quella che vede opposte l’Atalanta Mozzanica alla Juventus. Le bianconere quest’estate hanno messo sotto contratto metà nazionale italiana, puntellando la formazione con alcuni tasselli stranieri di esperienza. Le Bergamasche però non partono sconfitte e saranno sicuramente un avversario ostico per qualsiasi formazione. La partita di Bergamo rappresenta anche l’ultima novità di questa stagione: a partire da quest’anno infatti una partita di ogni giornata sarà trasmessa in diretta streaming sul profilo Facebook della Lega Nazionale dilettanti, e la prima partita sarà appunto quella che vede di fronte bergamasche e bianconere.

Una serie A con tante novità e con un equilibrio maggiore fra le varie compagini: Fiorentina, Brescia e Juventus partono favorite per la vittoria finale, ma dietro di loro è difficile notare un grande divario tecnico fra le squadre rimaste. La sensazione è che potremmo assistere ad un campionato molto avvincente, in cui lotta salvezza e lotta scudetto animeranno le sfide fino in fondo.

Paolo di Padua

«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Leave a Reply